Juls
È un post sull'arrivo del Natale nella nostra stazione. Ma non vi ammorbo con una canzone natalizia. C'è tempo per quello.

Matthew Morrison: Still got tonight.

Insomma, come intuite anche chiaramente dalle foto "Christmas is coming" anche alla Stazione Centrale. È un Natele bianchiccio e di plastica. Credo si adatti alla stagione. Secondo voi per altro perché oggi? Non si dovrebbe fare l'8? O al massimo il 1, con il calendario dell'avvento? Io di solito faccio l'albero il 24. Un tempo c'era la tradizione di addobbarlo assieme, ma ormai sono sola e il tempo lo dedico a regali e pacchetti.
Grazie alla collocazione nella settimana non passerò la vigilia in treno... E voi? Sarete tra i finti abeti della stazione?
Vacanze... Sempre un bel pensiero.

Ho però molta molta MOLTA paura dei treni in questo periodo. Da fedele cronista.
Intanto per passata esperienza vi consiglio di NON andare a Milano l'8 dicembre. Se vi va bene vi sentirete delle carni compressate simmenthal.

Domani sarò a LibrInnovando. E voi?
Juls
Voglio un lavoro.
Un vero lavoro. Un lavoro anche faticosissimo, anche che non mi piaccia. Ma che mi permetta di non vivere più con i miei e non pesare sulle loro spalle. E non sia a un'ora e mezza da casa. E di poter andare al cinema un paio di volte al mese, e comprare un libro ogni tanto. Voglio un lavoro. Perché dev'essere così difficile per noi? Non dovremmo avere una possibilità anche noi prima che sia troppo tardi?

Finiamo di ripagare il mio debito studentesco tra qualche mese e io riesco solo a pensare che se prendessi un'altra laurea potrei almeno fare altri stage. Solo questo.
Juls
Come gentilmente mi segnalava in un commento il nostr oamico lettore Odisseo, domani cari miei co-pendolari preparatevi: c'è sciopero.
Dei COBAS, il che vuol dire di tutti i trasporti. Ma come al solito le nostre amate ferrovie non hanno parlato con la ATM e  gli orari di protezione non saranno identici:

- ATM
metropolitana, fino alle 18 servizio garantito
superficie, dalle prime corse fino alle 8.45, poi dalle 15 alle 18 servizio garantito
http://www.atm-mi.it/it/ViaggiaConNoi/InfoTraffico/Pagine/Giovedì17novembrescioperogeneraleALCOBASCUBTrasporti.aspx
- FS
lo sciopero è dalle 21 di oggi alle 21 di domani.
Fasce garantite: dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 18.00 alle 21.00
http://www.fsnews.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=0c98185ad92a3310VgnVCM1000008916f90aRCRD
Assicurano che circolerà il 95% dei treni. Chi sarà quello sfigato 5%?

Vorrei darvi altre news, ma la stanchezza è davvero davvero troppa.
Spero di rifarmi nel fine settimana. Niente di incredible da raccontare, btw. Confermo solo il suggerimento di sedersi in mezzo al treno al mattino. E assolutamente date un'occhio alle prime: potrebbero esserci i fogli che indicano il declassamento!

Con la musica, andiamo sull'ironico. Black Eyed Peas, "I Gotta Feeling" http://www.youtube.com/watch?v=1aSbKvm_mKA. Guardate anche il video, questo flash mob è spettacolare.
Juls


Poiché un lettore (ACCIPICCHIA!) di questo blog mi ha chiesto perché non mettessi della musica di sottofondo ai post e per non appesantire la visualizzazione e fruizione di chi invece preferisse di no, d'ora in avanti vi lascerò dei link youtube a canzoni d'atmosfera che mi sembrano adatte al mood di ogni post.

 Craig Armstrong, Leaving Paris. http://www.youtube.com/watch?v=3w8uM-H6_jg




Juls

Mio zio ieri mi ha segnalato questa canzone del buon vecchio Robert Zimmerman. Non la ricordavo. O meglio, non mi ricordavo l'efficacia delle sue parole e la loro attualità. Quasi da mettere i brividi.
I tempi stanno davvero cambiando, no? Inevitabilmente, in qualche modo. Non ha a che vedere col fatto che uno sia destro, mancino, ambimano o politicamente astemio. Nè se è pendolare o stanziale, precario o a tempo indeterminato. E non c'entra nemmeno con la situazione politica del nostro paese, no: qualcosa sta cambiando semplicemente perché deve cambiare, o collasserà tutto, inevitabilmente.

Perché scrivo queste cose seriose in un blog pirla-depresso (a seconda dei giorni)?
Forse perché quello che accade ci tocca tutti, inevitabilmente. The times, they are a-changin. E quelli che si aggrappano al passato, verranno travolti.
Travolti da chi non ci sta più a non avere un futuro.

È una cosa che sento molto, questa. Forse, assieme alla stanchezza, uno dei motivi per cui non posto da un mese. Perché diciamocelo: non avere speranze, per quanti sforzi tu faccia, è quello che davvero ti succhia le energie.

Ci sono delle manovre correttive per il lavoro, nella legge di stabilità. Alcuni di noi, forse, avranno una piccola speranza. Ma senza crescita non c'è futuro.
Ai tempi di mia nonna alle famiglie indigenti i comuni davano l'isula, un pezzettino di terra vicino al fiume Po. Il quale usciva una pioggia sì e l'altra anche, ma con un po' di fatica qualche patata e pomodoro c'era. Era sempre meglio di qualche patata e pomodoro in meno.

Questo per dire che per tirare avanti bisogna venirsi incontro e tirarsi su le maniche a vicenda.
E spero che accada. Spero davvero che accada.
Juls
Lo so, è una vita che non mi faccio viva. Aspettatemi di ritorno settimana prossima sui vostri schermi.

Intanto però volevo condivodere con voi, miei amici stagisti e precari a vita, due notizie un po' preoccupanti che risalgono ad agosto ma io ho scoperto solo oggi. E poiché so che molti come me hanno poco tempo per informarsi come si deve, ecco qua.
Nella seconda manovra di agosto in riferimento a stage e tirocini si dice che:
- devono essere formativi
- non possono durare più di sei mesi.
- non potranno più farli i laureati o diplomati (master) da più di un anno.

Che sarebbe una cosa bella, che disincentiva certe forme di sfruttamento.
Ma che accadrà a noi, ai quali un anno è già passato?
Pensate ci assumeranno tutti, o non avremo più neppure l'opportunità di incasellare una dietro l'altra le esperienze sui nostri curriculum vitae nella speranza che un giorno, viste quante sono, qualcuno decida che vale la pena assumerci?

Le aziende oneste che potranno, lo so, ci assumeranno. Ma quante potranno mai essere, di questi tempi?

EDIT delle 21.20: per maggiori informazioni, "La repubblica degli stagisti". http://www.repubblicadeglistagisti.it/article/nuova-normativa-stage-laureati-da-piu-di-12-mesi-rifiutati-dalle-aziende